giovedì 8 agosto 2013

RECENSIONE "Oltre i confini: Il tocco degli Spiriti Antichi" di Noemi Gastaldi

“Oltre i Confini-Il Tocco degli Spiriti Antichi” di Noemi Gastaldi, pseudonimo di una talentuosa giovane scrittrice italiana, è un libro innovativo che descrive, con garbo e poesia, un mondo immaginario che vive di passioni, di emozioni e si nutre d’energia.

 Oltre i confini: 
Il tocco degli Spiriti antichi

Autrice: Noemi Gastaldi
NOEMI GASTALDI è lo pseudonimo di una giovane universitaria che non è alla sua prima prova letteraria. Una giovane donna dall'animo sensibile. Una diarista convinta e prolifica tanto che lei stessa si definisce accanita.
Il suo primo lavoro è un romanzo scritto a quattro mani assieme all'autore Tiziano Aromatico, si intitola "22 fiori gialli" . È stato pubblicato per la prima volta nel 2009 ed è attualmente edito da "Eroscultura".
Da queste poche informazioni possiamo comunque capire che la persona che si firma con il nom de plume di Noemi Gastaldi sia nella realtà una persona di molteplici interessi, capace di spaziare all'interno dei vari generi letterari senza alcuna difficoltà.
L'immagine che lei stessa ha scelto come rappresentazione di sé è quella che il suo illustratore di fiducia ha ideato per la protagonista della sua opera Lucilla, che a parere di chi scrive ben si adatta alla personalità solare e affabile di questo giovane talento italiano.
Pagine: 318
Prezzo brossura: € 7,90 
Prezzo ebook: € 0,99 
Disponibile in formato digitale e cartaceo sui maggiori store on line e ordinabile in libreria.

Trama: “- Non sai chi sono? Allora non puoi liberarmi! - disse la bambina, pestando i piedi sul pavimento con rabbia. - Cerca di sbrigarti a capire come funzionano le cose, o diventerai come me! E non è divertente! - aggiunse ancora, prima di sparire dalla vista di Lucilla.”

Lucilla soffre di allucinazioni fin da quando era molto piccola, si è talmente abituata alla situazione da reputarla normale. Non ha idea del rischio che sta correndo.
Ha ormai ventidue anni, quando l’ossessione per una ragazza misteriosa di cui è innamorata fin dai tempi dell’adolescenza, la spinge a confrontarsi con una realtà che ha sempre rifiutato: la realtà materiale e quella immateriale, sono separate da un velo sottile, e lei è una di quelle poche persone capaci di squarciare questo velo.
Francesca è consapevole di questo già da molto tempo, ma non le basta: è alla continua ricerca di nuove conoscenze, determinata ad accrescere il suo potere; saranno proprio le sue ricerche a farle incontrare Lucilla, nei vasti territori oltre i confini.
Nessuna delle due, però, immagina quello in cui saranno coinvolte: dopo una lunga era di equilibrio, i potenti Spiriti Antichi stanno per scatenarsi gli uni contro gli altri, coinvolgendo coloro che hanno subito il loro tocco…


STILE: 7
STORIA: 8
COPERTINA: 7


 

Quel posto era perfetto per starsene un po’ da soli e nella pace più completa. Tutto quel che serviva per tornare alla realtà era rilassarsi, lasciarsi andare al sonno

Lucilla, fin da piccola, aveva gli incubi quand’era ancora sveglia. Nessuna causa fisiologica spiegava ciò che succedeva e lei, semplicemente, ci si abituò. Cadaveri mutilati, bambini fantasma, voci che le chiedevano aiuto, erano queste le visioni della ragazzina che in un primo momento viene considerata pazza poi, diventata adulta, prende consapevolezza del suo dono.

Non sai chi sono? Allora non puoi liberarmi! - disse la bambina, pestando i piedi sul pavimento con rabbia.-Cerca di sbrigarti a capire come funzionano queste cose, o diventerai come me! E non è divertente!-aggiunse ancora,prima di sparire dalla vista di Lucilla.

Lucilla ora ha 22 anni e il suo amore per una ragazza misteriosa, Fantasy, le fa oltrepassare quel confine sottilissimo tra mondo reale e realtà immaginaria portandola in un luogo magico. Oltre i confini c’è un mondo sconosciuto, dove il tempo sembra immobile, dove tutto è possibile. Ma come si raggiunge questo luogo? Qui comincia l’originalità del racconto che ci mostra come a Lucilla basti chiudere gli occhi, respirare più lentamente e come in una meditazione, succede che il corpo rimane sulla Terra continuando la sua vita normale in modo meccanico mentre l’anima raggiunge il mondo fantastico abitato da creature davvero particolari. Qui Lucilla ritrova Fantasy e le due ragazze possono vivere un amore puro fondendosi in un unico essere fatto di pura energia.
Con estrema bravura la scrittrice investe le parole di poesia e musicalità per descrivere l’ibridazione di Lucilla ( Viator) e di Fantasy (Viator Lucis), con ciascuno degli  animali che sono a loro legati: la falena e il cigno. Con questa danza di comunione i personaggi si uniscono al loro spirito guida per acquisirne la forma e i poteri: la farfalla porge il dono della libertà attraverso il volo, il lupo grigio trasmette forza e potenza. Naturalmente nel mondo oltre i confini ci sono vari personaggi tra cui primeggiano i tre Spiriti: l’Antico Spirito Alchimista che osserva i Viator dalla sua Torre di Pietra e dimora nella Terra delle Rocce Antiche, l’Antico Spirito Eremita che assoggetta a sé i Viator fino ad annullarli e dimora nella Terra della Realtà Complessa, l’Antico Spirito Tempesta che domina le Terre di Luce. Nomi bellissimi che evocano immagini leggiadre anche se l’antico equilibrio sta per essere inevitabilmente alterato.
Cosa succederà nel mondo immaginario più originale che io abbia mai letto?
 Quando la pace diventa disordine, l’energia aumenta e il destino inalterabile si manifesta in tutta la sua potenza. Entrano in gioco forze potenti che scontrandosi creano un caos in cui è difficile destreggiarsi. Compito impossibile per noi lettori ma non per la scrittrice che muove le fila di questa bellissima storia con originalità facendo apparire e svanire figure dalle mille sfaccettature.
La profonda sensibilità di Noemi Gastaldi la porta a tessere una trama che trasuda spiritualità e rende la narrazione coinvolgente con un flusso d’immagini che scorre davanti agli occhi della mente e del cuore. Sicuramente questo libro è proprio un viaggio dell’animo che lascia il suo guscio sulla Terra per innalzarsi  sulle alte vette della ricerca spirituale. Lasciarsi trasportare oltre i confini è questione di un attimo, i paesaggi, i colori, ti attirano senza via di scampo. Non puoi fuggir via, non vuoi fuggir via, da quelle parole che ti legano con dolci catene, che ti nutrono con il nettare della poesia, che ti liberano il cuore e la mente. Perché credere è anche libertà, sognare è potere evocativo, vivere è l’energia spirituale che si concretizza,è l’energia cosmica che ti rende parte dell’universo.
La scrittrice ha nel suo cuore questi tesori di spiritualità e li usa per avvicinare noi lettori alla sua visione di un mondo che non tutti possono vedere. Consiglio questo libro a chi desidera vivere un’avventura onirica per vedere a occhi aperti dove può portarci la stupenda sensibilità di Noemi Gastaldi che con penna raffinata ci ricorda che...

nessuno può conoscere quello che è stato, quello che è, quello che sarà. 
Guardati sempre da chi pretende d’insegnartelo.” 

Questa recensione partecipa alla sfida di lettura "Io leggo italiano"

2 commenti:

  1. è un libro effettivamente interessante! alla Locanda ho anche avuto il piacere di intervistare l'autrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vengo a leggere l'intervista :)

      Elimina