giovedì 7 aprile 2016

RECENSIONE | "Melody" di Sharon M. Draper

Buongiorno cari lettori :)
Oggi voglio condividere con voi la mia opinione su un libro che ha inizialmente attirato la mia attenzione per l’intensa cover. Colori e luci s’infrangono sull’immagine di un viso con gli occhi chiusi. “Melody” è un romanzo di Sharon M. Draper pubblicato da Feltrinelli nella collana Feltrinelli Kids.

Melody
Sharon M. Draper (traduzione di Alessandro Peroni)

Editore: Feltrinelli
Pagine: 249  
Prezzo: € 13,00

Sinossi: Melody ha una memoria fotografica eccezionale. La sua mente è come una videocamera costantemente in modalità "registrazione". E non c'è il tasto "Cancella". È l'alunna più intelligente della scuola, ma nessuno lo sa. 
Quasi tutti - compresi i suoi insegnanti e i medici - ritengono che lei non abbia alcuna capacità di apprendimento, e fino a oggi le sue giornate a scuola sono state scandite da noiosissime ripetizioni dell'alfabeto. Cose da prima elementare. Se solo lei potesse parlare, se solo potesse dire che cosa pensa e che cosa sa... Ma non può. Perché Melody non può parlare. Non può camminare. Non può scrivere. Melody sente scoppiare la propria voce dentro la sua testa: questo bisogno di comunicare la farà impazzire, ne è certa. Finché un giorno non scopre qualcosa che le permetterà di esprimersi. Dopo undici anni, finalmente Melody avrà una voce. Però non tutti intorno a lei sono pronti per quello che dirà. 

http://i.imgur.com/ye3Q8bo.png
STILE: 8 | STORIA: 9 | COPERTINA: 9

Sono circondata di parole. Migliaia di parole. Forse milioni.

Cattedrale. Maionese. Melagrana. Mississippi. Napoletano. Ippopotamo. Vellutato. Terrificante. Iridescente. Solletico. Starnuto. Desiderio. Ansia.

Le parole mi turbinano intorno da sempre come fiocchi di neve, tutte delicate e diverse, e tutte mi si sciolgono in mano prima che le tocchi. Dentro di me le parole si ammassano in cumuli enormi. Montagne di frasi, di locuzioni e di idee interconnesse. Espressioni argute. Battute di spirito. Canzoni d’amore… Quando avevo due anni, tutti i miei ricordi erano associati a parole e tutte le parole avevano un significato.

Ma solo nella mia testa.

Non ho mai detto una parola. Ho quasi undici anni.
Inizia così “Melody”. Una girandola di parole e di emozioni che si muovono e interagiscono tra loro nella mente della piccola protagonista. Melody Brooks è una bambina affetta da quadriplegia spastica bilaterale. Il suo corpo è costretto su una sedia a rotelle, Melody non può camminare , non può autonomamente far alcun movimento. Non può neanche parlare ma la sua mente è una fucina eccezionale di pensieri, idee, riflessioni, ragionamenti. E’ l’alunna più intelligente della scuola anche se nessuno lo sa. Per tutti è Melody la ritardata. I suoi insegnanti, i medici, sono certi che lei non abbia alcuna capacità di apprendimento. Si sbagliano.

Melody è dotata di memoria fotografica, la sua mente registra ogni immagine ma non ha modo per dimostrare quanto vale. Fortunatamente i suoi genitori, che l’amano incondizionatamente, e una vicina, disposta ad affrontare le grandi sfide della vita, l’aiuteranno a realizzare il suo più grande desiderio: poter comunicare, parlare con gli altri. Il Medi-Talker, ausilio tecnologico per supportare bambini con disabilità gravi, le permetterà finalmente di esprimersi.
I pensieri hanno bisogno di parole. Le parole hanno bisogno di voce. Io adoro il profumo dei capelli appena lavati della mamma. Adoro sentire la barba ispida del papà, prima che si rada. Ma non ho mai potuto dirglielo.
Dopo undici anni Melody avrà una voce, tutte le parole chiuse nella sua mente potranno uscire dall’isolamento. Ciò le darà nuovo vigore e determinazione perché, strano ma vero, ci saranno nuove difficoltà da affrontare perché non tutti intorno a lei sono pronti per quello che dirà.

“Melody” è un libro per ragazzi che ha ottenuto un gran successo negli Stati Uniti. Il Time l’ha inserito tra i 100 migliori romanzi per ragazzi di tutti i tempi. In Italia questo romanzo era già stato pubblicato nel 2013 dalla casa editrice Anordest. Nel gennaio 2016 la Feltrinelli Kids lo ripropone, traduzione di Alessandro Peroni, con un ottimo successo di pubblico.

Io ho acquistato il libro attratta dalla bellezza della cover 
e mi sono ritrovata tra le mani un romanzo intenso che coinvolge trattando temi importanti.


Melody è frutto dell’ immaginazione. La scrittrice è riuscita a creare un flusso di sensazioni intense tra la protagonista e il lettore dando credibilità alla storia basandosi sulla sua esperienza di madre di una figlia disabile. Melody è un concentrato d’amore e comprensione, è una ragazzina che non si arrende e scoprirà di avere in sé una forza che le permetterà di cambiare, almeno in parte, il suo destino. Tante le difficoltà, barriere architettoniche e compagni che la prendono in giro, ma nessun desiderio di essere compatita. Appare chiaro, fin dalle prime battute, che Melody vuol essere accettata come persona, vuol essere ascoltata. Sa di essere intelligente, anche più degli altri bambini, e vuol mostrare a tutti quanto vale. Incontrerà incomprensioni e sofferenza lungo il suo cammino, riuscendo, tuttavia, ad affrontare ogni ostacolo con ironia e coraggio.

Non c’è pietà in questa storia, Melody è un personaggio forte capace di provare il suo valore e fermamente convinta nel pretendere che le sue doti vengano riconosciute. E’ impossibile non commuoversi leggendo “Melody” a dimostrazione che tutti abbiamo un posto in questo mondo. Scoprire il nostro ruolo non è facile, per un disabile lo è ancor di più, ma con l’aiuto di coloro che ci amano, tutto è possibile. Il cammino è lungo e irto di difficoltà, questo Melody lo sa bene che con la sua forza di volontà riesce a liberarsi dall’isolamento in cui era costretta fin dalla nascita. Con coraggio, accettando l’aiuto di coloro che le vogliono bene, Melody insegna a tutti noi che anche nelle situazioni più disperate c’è sempre una speranza. La fragilità umana mostra il lato debole del nostro carattere e per questo abbiamo bisogno degli altri. In noi dobbiamo trovare determinazione e forza d’animo per affrontare la disabilità combattendo i pregiudizi e non voltando mai la testa dall’altra parte facendo finta di non vedere. Nessuno deve essere condannato all’isolamento ma tutti devono poter percorrere la via verso la libertà.

Sono sicura che questo romanzo vi conquisterà, così come ha conquistato me :)

16 commenti:

  1. eh già ne ero attratta, e dopo averti letto, non posso che confermare questa "attrazione" :-D
    la cover comunque è troppo bella ;)

    RispondiElimina
  2. Queste copertine coi colori accesissimi attirano sempre anche me!!!
    Non conoscevo il libro prima di vederlo nel tuo blog e sinceramente non mi aspettavo una recensione così entusiasta!! Wow!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta ho fatto bene a fidarmi di una cover stupenda :)

      Elimina
  3. L'avevo notato in libreria e mi aveva già catturata, la tua recensione mi ha convinta. Credo di dover leggere prima o poi questo libro! Grazie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro che affronta una tematica forte parlando di coraggio e voglia di vivere :)

      Elimina
  4. L'ho letto il mese scorso. Bello, molto emozionante. Fa arrabbiare e aiuta a mettersi nei panni degli altri, persino in quelli di un piccolo pesce rosso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tante le emozioni che scaturiscono da questa lettura! Tutti dovremmo immedesimarci in chi soffre e guardare il mondo con altri occhi :)

      Elimina
  5. Ciao!!
    Che recensione intensa!
    Ne avevo già lette un paio, e anche quelle erano molto positive!
    Sono sempre più propensa a voler leggere questo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trama del romanzo è una storia ad alto coinvolgimento emotivo è impossibile non farsi conquistare da Melody :)

      Elimina
  6. Buongiorno!
    Bellissima recensione, complimenti. Il libro è nella mia WL da un bel po', e ne sono sempre più attratta. Copertina stupenda, una volta tanto all'altezza se non superiore a quella originale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover è super e rispecchia fedelmente il tema trattato :)

      Elimina
  7. Bellissima recensione e bellissimo questo libro.. non l'ho ancora letto ma mi sono bastate le tue parole per capirlo.. Un libro con un tema forte che mi piacerebbe affrontare! Aggiungo alla mia infinita lista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro che vale la pena di leggere :)

      Elimina
  8. Che bellissima copertina! La bambina mi ricorda Momo di Ende! Anche se in modo differente, sono entrambe speciali. Me lo segno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sono ragazzine speciali che offrono la possibilità di riflettere sui grandi temi del nostro tempo :)

      Elimina