venerdì 11 ottobre 2013

RECENSIONE "Emma" di Michele Vitale


Questa mattina il sole si è preso un giorno di riposo, al suo posto ci sono nuvole grigie gonfie e minacciose. La pioggia cade giù copiosa e io ho deciso di rischiarare questo giorno plumbeo parlandovi di un giovane scrittore esordiente italiano, Michele Vitale, autore del romanzo “Emma”. Il libro, pubblicato su Amazon in versione ebook Kindle, è il primo volume di una serie che intrappola, tra le pagine virtuali, emozioni profonde creando un filo diretto tra la protagonista e il lettore. Questo libro narra una storia dolce e crudele, una storia che può sembrare inverosimile ma che trova la sua giusta interpretazione nel desiderio di speranza, di rinascita che ci deve sostenere nei momenti bui della vita. 

http://1.bp.blogspot.com/-VQnbmgfADw0/UfYkXTgQsAI/AAAAAAAARkU/MwI3uvaccfA/s1600/51uYH13tlrL._SS500_.jpg
Emma

Autore: Michele Vitale



Editore: Autopubblicato; eBook su Amazon
Pagine: 238 p.
Prezzo: 1,99 ebook 
 
Trama: Emma Donnie, semplice ragazza di Elkius, cittadina preda del consumismo, come qualunque altra città moderna, lavora in un ristorante comandata a bacchetta da un capo odioso che le distrugge la vita ogni giorno che passa. Tutto è andato in rovina dalla morte di suo padre e dalla grave malattia che ha ridotto sua madre ad un corpo vuoto, bisognoso di continue attenzioni. La vita di Emma gira intorno alle futilità quotidiane, senza permetterle di vivere come gli altri ragazzi della sua età. Quando però non riesce più a sopportare la sua vita, si licenzia e da allora tutto si fa più complicato. Sperava in un'esistenza da favola, un pò come nei film o nei romanzi, ma si rende conto che la realtà è ben diversa quando perde la casa e sua madre viene portata in una struttura specializzata, mentre lei, senza più un soldo in tasca, si ritrova in mezzo ad una strada. Sembra giunta la fine, sembra ormai arrivata al capolinea e sta per rinunciare a combattere, quando all'improvviso un raggio di sole filtra attravero le nuvole. Il suo raggio di sole si chiama Angelo. 


STILE: 7
STORIA:7
COPERTINA: 7


Emma Donnie è una ragazza che vive a Elkius, cittadina moderna senza un’anima, lavorando in un ristorante gestito dal signor Mayer uomo autoritario e odioso. La sua vita si svolge tra il lavoro e la madre gravemente malata, così giorno dopo giorno cresce in lei una voglia di ribellione scaturita da un legittimo desiderio di cambiamento. Per vari motivi Emma perde il lavoro, senza denaro non può più occuparsi della mamma che viene ricoverata in una struttura specializzata. Anche la casa le viene portata via, ora Emma non ha più nulla. Inizia così una precipitosa discesa all’inferno: Emma è in caduta libera quando una mano, forte e coraggiosa, si protende verso di lei. Non vi svelo nulla ma vi esorto a leggere questo romanzo perché così, comodamente seduti sulle vostre poltrone, potrete assistere alla rappresentazione teatrale della “vita”.

Tutti i protagonisti del libro sono attori sul palcoscenico della vita ma non hanno la libertà di scegliere il proprio ruolo. Chi assegna le parti? Il destino? Una mente superiore? Dolore e gioia, amore e odio, disperazione e speranza, sono sentimenti che s’intrecciano in un canovaccio su cui l’autore sviluppa temi attualissimi come la solitudine, la violenza, la prostituzione, l’inganno. Molteplici vicende nascono, crescono, nutrendo la storia con colpi di scena, inaspettate rivelazioni, sottolineando come l’apparenza possa ingannare tutti. L’immagine che alcuni personaggi mostrano di se non è quella reale. C’è un gioco di specchi in cui l’immagine riflessa non corrisponde a quella reale. Emma sarà al centro di una sequela di fatti che rasenta l’impossibile: il bene e il male si affrontano con alterne vittorie.

  Il lettore è portato subito a schierarsi con Emma con i suoi tormenti, la sua solitudine, la sua disperazione che la rendono prigioniera di un mondo brutale. L’autore, però, ha voluto dare un segnale di speranza che si concretizza nella figura di Angelo, giovane uomo, che ricoprirà un ruolo importante nella vita della ragazza. La vicenda si svolge inizialmente nella cittadina di Elkius, poi si sposta a Shamford per continuare nel bosco prospiciente alla città. Un bosco fitto, in cui è facile perdersi, dove i raggi del sole faticano a farsi strada tra la vegetazione. Qui i ricordi si mescolano con la realtà, il male è in agguato, l’amore puro un’utopia. Ma non tutto è perduto! Arianna, Iris, Camilla sono compagne di sventura di Emma. Poi c’è una donna misteriosa… 

L’autore ha saputo ben dosare il ruolo centrale della protagonista nell’equilibrio dinamico della storia. Con una scrittura fluida, complice l’uso ben dosato di parti dialogate e  parti descrittive, il romanzo risulta piacevole da leggere con la giusta dose di mistero e coinvolgimento che rende il lettore partecipe degli avvenimenti. In alcuni punti la storia rivela alcune ingenuità senza però intaccare minimamente il risultato finale più che positivo. I personaggi sono ben descritti, le coscienze hanno voce, i pensieri rivelano le maschere che alcuni indossano per i propri fini. 
“Emma” è una storia di tradimenti e di menzogne, di colpa e di innocenza. E’ la travagliata ricerca della felicità nella magia di un amore appena nato. Se volete partecipare a questa ricerca leggete questo libro che vi trascinerà nelle brutture della vita per poi salvarvi con un salvagente a forma di cuore.


4 commenti:

  1. Grazie infinite Aquila Reale ^^ Sono emozionato... :'')

    www.facebook.com/michele.author

    RispondiElimina
  2. Nessun grazie, ho letto il tuo romanzo con vivo interesse. I colpi di scena hanno tenuto sempre desta la mia attenzione ed ero curiosa di leggere il finale che, credo, preluda a un secondo libro che sicuramente sarà interessante come "Emma". Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Nuova follower! Complimenti per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti e benvenuta nel mio blog:)

      Elimina