giovedì 19 settembre 2019

RECENSIONE | "Il quadro segreto di Leonardo" Fabio Delizzos

Oggi, 19 settembre 2019, esce in libreria il thriller storico “Il quadro segreto di Leonardo” di Fabio Delizzos, pubblicato dalla Newton Compton. Dopo aver letto alcuni grandi successi dell’autore, ho iniziato la lettura del suo ultimo lavoro con la certezza di avere tra le mani una storia affascinante e misteriosa. Infatti questo romanzo è come una macchina del tempo che mi ha catapultata attraverso i secoli fino a giungere al Rinascimento che mi ha accolta con le sue luci e ombre destando il mio interesse per gli eventi narrati e per i protagonisti magistralmente descritti dall’autore. Essere, seppur con la fantasia, al fianco del grande Leonardo da Vinci è stata una grande emozione ed è coinvolgente vedere come fin dalle prime pagine fanno capolino il coraggio e il mistero che segneranno un susseguirsi di eventi travolgenti.

STILE: 8 | STORIA: 8 | COVER: 7
Il quadro segreto di Leonardo
Fabio Delizzos

Editore: Newton Compton
Pagine: 336
Prezzo: € 9,90
Sinossi
Roma, 1516. Nella vita di Leonardo da Vinci c’è una donna, affascinante e misteriosa. Una donna con un dono speciale che, insieme alla sua bellezza, suscita le brame di uomini potenti. Leonardo fa di tutto per proteggerla e spera di riuscire presto a portarla con sé in Francia. Una notte, nei pressi di Castel Sant’Angelo, è testimone involontario di un omicidio. Sulle prime sembrerebbe un caso di ordinaria criminalità, ma qualcosa di oscuro si sta invece muovendo nell’ombra: un antico segreto è stato violato e un oggetto molto prezioso è stato rubato da un monastero. Leonardo è chiamato dal cardinale Bernardo Dovizi da Bibbiena a indagare sull’accaduto, per rintracciare gli artefici del furto: ma più scava in quel mistero, più si convince che c’è un collegamento tra i furti e l’omicidio cui ha assistito. Eventi terribili stanno per abbattersi su Roma e la donna che ama potrebbe essere in serio pericolo. Ha così inizio, per Leonardo, una corsa contro il tempo tra tetre sale anatomiche, meandri di antichi monasteri e misteri biblici. Riuscirà a scongiurare la minaccia che incombe sulla Città Eterna e sulla donna che ama?


Quale mistero nasconde il ritratto più enigmatico di Leonardo da Vinci?
Roma, 1516. Il cuore di Leonardo da Vinci batte per una donna affascinante e misteriosa. Una donna con un dono speciale che suscita le brame di uomini potenti. Leonardo fa di tutto per proteggerla e vorrebbe portarla con sé in Francia. Le cose si complicano quando Leonardo è testimone involontario, nei pressi di Castel Sant’Angelo, di un omicidio che ha la parvenza di un caso di ordinaria criminalità. Così non è. Un antico segreto è stato violato e un oggetto molto prezioso è stato rubato da un monastero. Per far luce sull’accaduto, il cardinal Bernardo Dovizi chiama Leonardo che inizia a sospettare un collegamento tra il furto e l’omicidio a cui ha assistito. Eventi terribili stanno per travolgere la Città Eterna e per Leonardo inizia una corsa contro il tempo tra tetre sale anatomiche, meandri di antichi monasteri e misteri biblici. Riuscirà a salvare Roma e la donna che ama?

Fabio Delizzos ci fa incontrare il più grande genio rinascimentale di tutti i tempi, affidandogli il ruolo di investigatore, con un thriller ambientato nella Città Eterna. Intorno a Leonardo da Vinci sono nate tante leggende e storie fantastiche. Egli amava l’impossibile, le sfide erano il suo pane quotidiano quindi figuratevi la sua curiosità nel trovarsi di fronte a un omicidio e a un’antichissima e misteriosa ampolla luminosa contenente uno strano olio custodito in segreto all’interno di un monastero. Leonardo affronta gli eventi con mente aperta, non si sottomette ai potenti e si mostra nelle sue mille sfaccettature: pittore e scultore, inventore e scienziato. Anche nella finzione letteraria Leonardo paleserà il suo ingegno alle prese con le fragilità umane ma soprattutto condividerà con noi l’attimo irripetibile della creazione di alcune sue opere immortali.

Alchimia, morti sospette e donne bellissime si rincorrono con fascino nero tra le pagine di questo romanzo che unisce la Storia con la fantasia dell’autore, fornendo una nuova chiave di lettura del quadro più famoso dell’artista, a 500 anni dalla sua morte. Leonardo affronterà eventi inspiegabili e mentre tutti guarderanno con sospetto alla magia, lui sosterrà con granitica fermezza che la magia non esiste perchè la scienza è l’unica risposta. Ciò che non si riesce a spiegare è solo una scoperta che non è ancora avvenuta. Allucinazioni e visioni guideranno Leonardo tra oscuri intrighi di corte, congiure e altre bassezze umane.

Delizzos si conferma ottimo autore di romanzi storici, abile narratore e miscelatore di fatti reali e immaginari che prendono vita nei suoi libri grazie a una scrittura intensa e a un ritmo che concilia momenti di quiete a rocambolesche avventure. Sicuramente non vi annoierete leggendo questo romanzo intrigante e affascinante che mi è piaciuto anche per lo stile asciutto e coinvolgente. La storia si legge con molta curiosità perché lo scrittore riesce a stuzzicare il lettore nascondendo storie nelle storie. Leonardo da Vinci si troverà, infatti, coinvolto in una ricerca avventurosa, tra indizi e inganni, magie e ostacoli, nemici e insospettabili alleati. Per portare a termine la sua missione dovrà scoprire cosa si cela dietro al mistero  della “Rugiada di Luce”.

“Il quadro segreto di Leonardo” è un romanzo in cui pericolo e morte sono sempre in agguato e fanno da seconda pelle a personaggi che si completano a vicenda come i tasselli di un puzzle. Se ancora non avete letto i romanzi di Fabio Delizzos, questa è l’occasione giusta per iniziare. Una gran bella lettura vi aspetta!

2 commenti:

  1. leonardo è un personaggio - un genio - talmente affascinante che spesso è al centro di thriller storici; questo pare appassionante!
    buona domenica!!

    RispondiElimina
  2. Sì, il Rinascimento con i suoi personaggi è fonte inesauribile per storie appassionanti e coinvolgenti. Un caro saluto :)

    RispondiElimina